Guarda filmati YouTube

Parchi naturali

Nell´area della Repubblica di Croazia ci sono 11 parchi naturali tutelati:

Parchi naturali in Croazia

Parco naturale Biokovo

Parco naturale Biokovo

Biokovo è una montagna della parte centrale della costa dalmata. Nella direzione nord-ovest il contrafforte Dupci (288 m) la divide dalla montagna Dinara di Omiš; verso sud-est la ripida montagna di pietra calcare prosegue fino a Baćine, cioè fino alla fine sino alla foce del fiume Neretva (della lunghezza di 36 km e della larghezza di 9,5 km).

Biokovo scende verso il mare con i suoi ripidi e spogli macigni calcarei, sotto ai quali si trova una stretta fascia costiera verde. Le cime più importanti sono: San Elia (1640 m), Sebenicco (1314 m), Štropac (1145 m), Vršac (1411 m), Sinjal (1333 m).

Soltanto alcune vie accessibili all´uomo ed agli animali conducono lungo le erti di pietra calcare. I boschi non molto folti, le discrete pianure carsiche ed i pascoli modesti sono le umili risorse economiche di Biokovo.


Parco naturale Kopački rit

Parco naturale Kopački rit

Kopački rit (Kopački tršćak) è un parco naturale non lontano dalla foce del fiume Drava e si trova proprio accanto alla zona di confine. E una delle aree paludose originali e preservate più importanti, più grandi e più attraenti d´Europa.

E costituito da numerosi rami del fiume e di vecchi bracci del fiume e laghetti accanto al Danubio. La vicinanza della grande città di Osijek e dei suoi dintorni, nonché l´ottimo collegamento del traffico (strade, ferrovie, aerei, navi) assicurano numerose visite.

La bellezza della natura «incontaminata», la ricchezza dell´acqua e del mondo della flora e della fauna, accanto i turisti ed i villeggiatori attirano anche numerosi scienziati e professionisti di tutta Europa.

Una parte di Kopački rit gode di un´ulteriore protezione in qualità di riserva zoologica speciale.


Parco naturale Papuk

Parco naturale Papuk

Papuk è una collina della Slavonia, sull´orlo settentrionale e nord-occidentale della Požeška kotlina in Slavonia (la cima più alta è quella di Papuk (954 m).

È la zona della sorgente di numerosi corsi d´acqua (Čađavica, Karašica, Pakra). Zona boschiva (quercia, faggio). Sui pendii meridionali del contrafforte ci sono i vigneti. La strada Čačinci-Velika-Požega (725 m) si protrae lungo una radura.

Grazie al proprietario di frutteti Josip Janković della prima metà del XIX secolo, la parte centrale del Papuk viene ordinata, in particolare la zona di Jankovac. Vengono fondati circoli alpinisti, di cui il primo nel 1895 a Jankovac ( uno dei più antichi in Croazia), e nel 1932 a Daruvar e altrove. Ha così inizio l´alpinismo organizzato sulla più grande collina della Slavonia – Papuk.

Con la costruzione di case alpine e di contenuti aggiuntivi, nonché con la marcatura delle vie alpine, Papuk diventa l´ambita meta di alpinisti e villeggiatori.


Parco naturale di Učka (Monte Maggiore)

Parco naturale di Monte Maggiore

Il Monte Maggiore è la montagna della zona orientale dell´Istria; si protende nella lunghezza di 20 km dal valico Poklon ( attraverso il quale conduce la strada Fiume-Pisino) sino al golfo di Fiamona. Ha l´aspetto di uno scoglio pronunciato, con le cime che scendono verso sud; Plas (1285 m), la cima più alta Vojak (1401 m), Suhi vrh (1333 m), Brgud (907 m), Kremenjak (827 m) e Sisol (835 m). Sono numerose le sorgenti su entrambe le pianure, alcune captate per acquedotti, mentre da altre si formano corsi abbastanza potenti nella fredda metà dell´anno (Banina, Medveja).

Sulle pianure si distinguono alcune pianure di canyon (Vela draga), e ci sono anche altre forme carsiche (doline carsiche, grotte).

Il Monte Maggiore è un importante barriera climatica che costringe le masse d´aria ad innalzarsi, fatto che causa una significativa quantità di pioggia. Con la sua folta vegetazione si distingue moltissimo dalle altre montagne marittime.


Parco naturale di Velebit (le Alpi Bebie)

Parco naturale di Velebit

Sebbene le Alpi Bebie, maggiore catena montuosa croata, siano contraddistinte da due parchi nazionali – Paklenica e Alpi Bebie settentrionali, nella rimanente maggior parte della montagna, si trovano anche numerose meraviglie naturali che fanno parte di quelle più preziose della Croazia. Pertanto, le intere Alpi Bebie lunghe 150 km con entrambi i parchi nazionali, e con altre aree minori ulteriormente protette, è protetto in qualità di parco naturale, e di riserva mondiale della biosfera sotto il patrocinio dell´UNESCO: Con ben 2000 mq di superficie, il parco naturale delle Alpi Bebie è la maggiore area della Croazia sotto protezione, ed è più grande di tutte le altre aree protette messe insieme.


Parco naturale Vransko jezero

Parco naturale Vransko jezero

Vransko Jezero, lago e criptodepressione, si trova a Ravni Kotari, nella zona nord-orientale di Pakoštane; 30,1 km2, (lungo 36 km, fino a 2,2 km di larghezza e fino a 3,9 m di profondità).

L´acqua giuntagli dal torrente Skorobić e da alcune fonti, scorre lungo burroni e dal canale artificiale Prosika ( 850 m) nel golfo di Pirovac.

Accanto alla costa boschiva del lago nord-orientale, si innalzano le maggiori cime di Ravni Kotari (Štandarac, 305 m), da cui si protrae una bella veduta sull´entroterra e sulla costa. Il lago è ricco di pesci (carpe, cefali, anguille e altro).

La superficie di 30 ha è protetta in qualità di speciale riserva ornitologica. Per raggiungere il lago, la via più facilmente accessibile è quella dalla strada maestra vicino a Pakoštane (400 m) oppure fino a Prosika.


Parco naturale Žumberak

Parco naturale Žumberak

Žumberak è una zona collinosa (300 km2 circa) del contrafforte meridionale del Žumberacko gorje. Prende nome dalla città antica di Žumberak (bruciò nel 1793; le macerie sopra l´omonimo villaggio). Area estremamente carsica (doline carsiche, grotte, burroni, precipizi) con faggeti e castagneti.

Le basilari attività commerciali riguardano l´orticoltura, la viticoltura e l´allevamento del bestiame. Villaggi sparsi di qua e di la, di cui quelli maggiori sono ubicati nelle adiacenze delle strade principali (Budinjak, Stojdraga, Gornja Vas, Oštrc, Sošice e altri).

La maggior parte di zone residenziali si trova a 400 m di altezza sopra il livello del mare. Il posto è stato abitato nella preistoria (Budinjak, località e necropoli dall´antica età del ferro, Kalje) e durante l´impero romano (Gornja Vas).


Parco naturale Lastovo

Parco naturale Lastovo

Lastovo è composto da 44 isole e isolotti, di la maggiore è Lastovo, e la più distante Su­šac. Comprende 195 km quadri.

La zona terrena nonche´ i gruppi di isole sono ricchi per quanto riguarda la flora e la fauna, ed il fondale marino è tra i più vasti e svariati dell´adriatico croato.

L´intera area è preziosa anche dal punto di vista culturale e storico, c´è una tradizionale e particolare architettura e sono numerosi gli scavi archeologici sia sulla terraferma che nel mare.

ulteriori informazioni...


Parco naturale Lonjsko polje

Parco naturale Lonjsko polje

Lonjsko polje è una parte di pianura alluvionale fra il fiume Sava e la collina Moslavačka gora, parzialmente costeggiante il fiume Lonja; il baccino di ritenzione per l´acqua del fiume Sava. Il parco naturale di Lonjsko polje comprende la superficie di 506,50 km2.

Si distingue per la sua enorme ricchezza del mondo della flora e della fauna, ed è interessante l´architettura delle case di legno della Posavina che per la loro bellezza, la conservazione ed il loro numero sono un vero e proprio monumento del patrimonio architettonico.

Singolari zone nell´ambito del Parco naturale sono sottoposte a misure di sicurezza ancora più severe (le riserve ornitologiche di Rakita e Dražiblato).

I prati palludosi, i boschi di frassini, salici e pioppi di queste riserve sono importanti per gli annidamenti di anatre, mentre nei boschi alluvionali di quercia, nei prati e nei pascoli di Lonjsko polje si possono incontrare animali europei rari (l´aquila marina, il biancone, l´airone cenerino e bianco, la cicogna nera e altro).

ulteriori informazioni...


Parco naturale Medvednica

Parco naturale Medvednica

Medvednica (montagna croata) si trova nelle immediate vicinanze della parte settentrionale di Zagreb (Zagabria); la cima più alta è quella di Sljeme (1032 m). Si protrae nella direzione sud-ovest – nord-est nella lunghezza di 42 km; la superficie è di 240 km circa. La sua composizione è l´ardesia verde. Nelle zone basse è ricoperta di giacimenti del mezzozoico e terziari. Nella zona sud-ovest c´è la grotta. Zona boschiva (quercia gentile, faggio, abete). La parte centrale è raggiungibile dalla strada di Zagabria-Stubičke toplice, e quella orientale dalla strada Kašina-Laz-Marija Bistrica.

È abitata dal periodo della praistoria (Veternica). Nei documenti storici viene citata per la prima volta nel 1209 come Mons Usri (lat: montagna degli orsi).

Il turismo della Medvednica vanta di una lunga tradizione. Nel 1870 vi è stata costruita la prima struttura alpina in Croazia – una piccola piramide di legno.

ulteriori informazioni...


Parco naturale Telašćica

Parco naturale Telašćica

Telašćica è una spaziosa baia dell´estremo sud dell´isola di Dugi otok; lunga 10 km circa, larga da 160 a 1800 m, ed ha alcune dilatazioni con fondali sabbiosi e melmosi; nella parte centrale la profondità raggiunge i 12 m, mentre nella parte esteriore anche i 60 m.

Nella costa orientale ci sono le piccole baie di Cuška, Dumboka, Ošcenica, Gozdenjak, Rakvić, Kraševica e Mangrovica, mentre ad occidente Strižna, Tripuljak, Mir, Jaz e Pasjak. Nella dilatazione occidentale ci sono gli isolotti Donji i Gornji školj (Isola bassa e Isola alta), nella zona centrale l´isolotto Farfarikulac, mentre in quella orientale che giunge sino alle isole Velika Aba e Katina - gli scogli Gozdenjak, Galijola e l´isolotto Korotan.

La costa nord-orientale di Telašćica è principalmente spoglia, mentre quella sud-occidentale sotto la pineta, gli ulivi ed i fichi; poco lontano dalla costa cè la macchia e boschi sparsi qua e la.

ulteriori informazioni...

Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità e offerte
dal mondo del camping in Croazia